,
Tutorial

Le leggi della giungla: 5 concetti di guida per neo-racer

Stiamo vivendo un momento speciale: ci hanno appena comprato la moto! Deve ancora sorgere il sole e già stiamo pensando alla nostra Aprilia 125 nuova di zecca, che ci aspetta in garage. Visto che di dormire non se ne parla, proviamo a ragionare su ciò che faremo domattina con la nostra nuova moto.

Guidare la moto è un’attività sportiva che richiede tecnica e coordinazione, proprio come usare la tavola da snow o giocare a tennis. Non pensiamo di doverci stare seduti sopra come un sacco di patate, perché per guidarla dobbiamo essere attivi con braccia, gambe e soprattutto con il cervello!

I vostri genitori, prima di acquistarla, vi avranno fatto una testa tanta su quanto sia pericoloso il traffico di oggi e come ai loro tempi fosse tutto molto più tranquillo e bla, bla, bla…  Che ci piaccia o no, non hanno tutti i torti, anche se il concetto fondamentale, oggi come allora, è che sulla moto ci siamo noi ed è la nostra testolina a decidere se stare dalla parte dei bottoni o metterci in situazioni pericolose. Significa scordarsi il divertimento? Niente affatto!

Cominciamo dalle basi: la moto non sta in piedi da sola come un’auto e la prima paura è sempre quella di “smusare” per terra, ma cos’altro c’è di veramente pericoloso su due ruote? Se pensiamo al traffico di auto, camion e bus, noi e la vostra moto siamo una delle pedine più deboli, più piccole e meno visibili. Siamo come una lucertola che vive nella giungla, piccola e veloce, che deve sempre pensare a evitare ogni pericolo. Questo è l’atteggiamento giusto da tenere, non aspettiamoci che gli altri ci rispettino: il nonno che guida col cappello è lento di riflessi, il cravattato al cellulare è sempre distratto e la “Gina” che al semaforo si trucca non è sicuramente abbastanza attenta a quel che le succede intorno!

In moto avere ragione non basta! Alla fine ci saremo noi in terra ad aver subito danni; e diamine ci sono modi decisamente migliori per inaugurare la nuova belva! Insomma: siamo sempre noi a dover pensare a come stare fuori dai pericoli della giungla! 

Ma allora la scuola guida? La dura realtà è che aver passato l’esame per la patente non vuol dire saper guidare nel mondo reale. Ecco allora 5 concetti di guida che spesso l’autoscuola non ci insegna ma che dovremmo sapere prima di metterci in sella e lanciarci in avventure da autentici racer!

Vuoi leggere l’articolo completo?

Iscriviti e potresti vincere una esperienza indimenticabile.